MENU

Quali sono le cause e come prevenire la caduta dei capelli?

Diverse cause possono essere individuate come principali responsabili della caduta temporanea dei capelli: il cambio di stagione e la conseguente variazione del rapporto tra ore di luce e ore di buio; lo stress psicofisico; fattori ereditari di tipo genetico, un’alimentazione squilibrata; l’assunzione di farmaci.

Caduta di capelli: causa stagionale, da stress, genetica o fisiologica?

Tra le numerose cause che più frequentemente possono contribuire alla perdita dei capelli si possono individuare stress e fattori nervosi, trattamenti cosmetici aggressivi o lavaggi frequenti con shampoo non adeguati, il cambio di stagione, inquinamento ambientale, fattori legati all’ereditarietà genetica, squilibri o cambiamenti ormonali (calo degli estrogeni nella donna, cambiamenti ormonali dopo una gravidanza e menopausa), diete drastiche, alcune patologie dei capelli, come la seborrea, anoressia e bulimia, carenza di vitamina A, carenza di zinco, anemia, disfunzioni tiroidee ed epatiche, vitiligine, diabete ed la somministrazione di alcuni farmaci come ad esempio la chemioterapia.

La caduta dei capelli stagionale

Nei mesi primaverili ed in quelli autunnali (aprile-maggio e settembre-novembre) si registra un aumento nella perdita e nella caduta dei capelli. Si tratta di una dinamica conosciuta e naturale anche se le vere cause non sono ancora del tutto chiarite scientificamente.

La caduta dei capelli da stress

Un altro fattore che determina diradamento, perdita e caduta dei capelli è rappresentato dalle condizioni generali di salute psico-fisica della persona. La caduta dei capelli infatti, spesso è dovuta a situazioni di elevato stress e particolare alterazione sia a livello psicologico che a livello fisico.

Diradamento e caduta: fattori genetici

Alcuni soggetti sono geneticamente predisposti al diradamento e alla perdita dei capelli. L’elemento genetico ed ereditario è ad esempio, una delle cause maggiormente ricorrenti nei fenomeni di alopecia androgenetica, ovvero la comune calvizie.

Caduta dei capelli: cause fisiologiche e fattori esterni

Oltre alla naturale perdita di capelli legata al fisiologico ciclo di vita e di ricambio tricologico, la corretta attività dei follicoli può essere alterata da fattori esterni (come ad esempio una non corretta abitudine alimentare, il fumo, inquinamento, o utilizzo di farmaci) provocando un aumento sensibile della quantità di capelli caduti ed una “qualità” inferiore dei nuovi capelli nella loro fase di crescita.

Perdita dei capelli: le cause

I capelli sono sinonimo di giovinezza e la loro assenza può aumentare l’età apparente. L’innalzamento dell’attaccatura dei capelli comporta un cambiamento delle proporzioni del volto, che apparendo più allungato ricorda l’aspetto di una persona più anziana. L’alopecia finisce per trasformare l’immagine di chi ne è affetto, portando con sé dei risvolti psicologici. Per questo è utile conoscerne le cause principali e sapere come prevenire la perdita dei capelli.

Il sesso
gli uomini ne perdono di più delle donne

I cambiamenti climatici
legati al cambio di stagione (in autunno e primavera la caduta aumenta)

Le condizioni di salute
anche i farmaci possono alterare il normale ciclo di vita dei capelli

La densità dei capelli
più capelli si hanno maggiore sarà la caduta


Stress

Spazzolatura
La spazzola provoca un trauma meccanico ed una trazione che facilita la caduta

Fumo o alimentazione inadeguata


La genetica

Lavaggi frequenti
con shampoo non adeguato

Nelle donne possono esserci degli squilibri ormonali durante la gravidanza o dopo il parto

La struttura dei nostri capelli

Il capello può essere suddiviso in tre parti differenti:
Il fusto, la parte visibile, esterna alla cute.
La radice, immersa nella cute e collegata al muscolo erettore.
Il bulbo, la parte più profonda, in cui è presente la matrice che genera il capello.
La matrice contiene le cellule germinative: man mano che si riproducono esse spingono verso l’alto quelle nate in precedenza. Durante questa fase di crescita le cellule del capello elaborano la cheratina, che rende rigido il capello.

struttura
sezione

La sezione del capello

Il capello può essere suddiviso in tre parti differenti:
La cuticola: la parte più esterna, costituita da cellule trasparenti e sottili, al microscopio appare come una spiga di grano. E’ la prima parte ad essere danneggiata in caso si utilizzi uno shampoo inadeguato, delle spazzole o dopo alcuni trattamenti come le permanenti.
La corteccia: è la parte intermedia ed è la componente più consistente del capello. Le cellule che la compongono trattengono la melanina, responsabile del colore del capello. Con l’età la melanina tende a ridursi, rendendo il capello bianco.
Il midollo: costituisce la parte interna del capello ed è formato da cellule arrotondate.
Nella parte più profonda del derma si trova il follicolo pilifero, una struttura, è inclinata di circa 75 gradi rispetto alla superficie della pelle. In ogni follicolo sono presenti la ghiandola sebacea e il muscolo erettore del pelo. La ghiandola sebacea produce il sebo, una sostanza grassa in grado di dare lucentezza al capello e in grado di evitarne la secchezza. In caso di eccessiva produzione di sebo si può presentare la dermatite seborroica o la forfora.

Come cresce un capello?

La fase di crescita del capello consiste di tre fasi:
1. Fase di crescita (Anagen), dura da 3 a 6 anni.
2. Fase involutiva(Catagen), dura 3 settimane circa ed è caratterizzata dall’interruzione della crescita. In questa fase la radice si stacca dal fondo.
3. Fase di riposo (Telogen) e caduta, da 2 a 3 mesi. Il capello cade o viene spinto da un nuovo capello in crescita.

La crescita dei capelli è asincrona, ovvero i capelli hanno cicli di crescita sfasati tra loro. Normalmente l’85% dei capelli è in fase di crescita, l’1% in quella involutiva e il 14% in quella di riposo.Quando la fase di crescita è molto breve, i cicli di vita del capello si accorciano e i capelli cessano di crescere, causando una caduta precoce dei capelli. Uno degli elementi fondamentali per una sana crescita del capello è la buona irrorazione sanguigna del bulbo.

come-cresce
anagen

Anagen

catagen

Catagen

telogen

Telogen

anagen2

Anagen

Come prevenire e rimediare alla perdita dei capelli?

La linea di integratori anticaduta e prodotti per il benessere dei capelli Rigenforte ESI utilizza una serie di principi nutrienti sia per uso interno che esterno, che opportunamente combinati, grazie ad una azione sinergica, garantiscono la massima efficacia nella prevenzione e nel trattamento del diradamento e conseguente caduta dei capelli.

Utilizzo di prodotti ad azione sinergica nutriente, tonica e rinforzante su follicolo e capello

L’utilizzo mirato e costante di prodotti specificamente pensati per prevenire e trattare la perdita dei capelli si può dimostrare un efficace alleato. Dalla ricerca ESI una linea tricologica – composta da integratori anticaduta e prodotti per i capelli come lozioni, shampoo e balsami – ricca di principi in grado di agire direttamente sul capello e sul follicolo.

La vitalità del follicolo garantisce un suo adeguato sviluppo, mentre l’azione diretta sul capello lo rinforza e rallenta la caduta.

La linea Rigenforte utilizza una serie di principi, opportunamente combinati tra loro, per garantire la massima efficacia nelle prevenzione della caduta dei capelli. Biotinax, formula brevettata ESI composta da Biotina, Metionina e Cistina. Metionina e Cistina sono aminoacidi solforati che rinforzano la struttura cheratinica dei capelli, conferendo loro robustezza ed elasticità. La Biotina è in grado di riequilibrare la produzione di sebo a livello cutaneo e del cuoio capelluto, eliminando i problemi dei capelli connessi a questa disfunzione.

Inoltre la sinergia di preziosi principi come la Caffeina e Mentolo, il Pantenolo e le Vitamine E ed F, stimolano l’irrorazione sanguigna ossigenando i bulbi piliferi per mantenere il loro stato di benessere, prevenire l’invecchiamento e irrobustire il capello. Anche le Cellule Staminali di mela, grazie ai meccanismi di rigenerazione e protezione cellulare, sono impiegate in molti prodotti preventivi per la caduta dei capelli grazie alla loro azione stimolante del bulbo pilifero. Infine, le rinomate proprietà antiossidante dell’olio di Argan insieme alla Diamino Pirimidia (Aminexil), conferiscono ai prodotti della linea Rigenforte un prezioso potere emollienti ed idratante.

Dermatologicamente Testato - Università di Ferrara

Tutta la linea cosmetica è formulata per ridurre al minimo i fenomeni irritativi, ed è stata valutata presso il centro di Cosmetologia dell’università di Ferrara. I prodotti sono ipoallergenici, adatti anche al cuoio capelluto sensibile. Senza coloranti, parabeni, SLS e SLES.

ico-trattamento

Scopri la linea completa trattamento d’urto. Tre prodotti unici nella loro composizione per contrastare la caduta temporanea dei capelli e rinforzarli dalla radice alla punta. La linea trattamento d’urto sfrutta tutta la tecnologia Biotinax per rafforzare e proteggere i bulbi piliferi.

ico-mantenimento

La vita frenetica e gli agenti esterni possono danneggiare il cuoio capelluto, favorendo capelli fragili e che si spezzano. I prodotti dedicati al mantenimento sono ideali per la cura quotidiana dei capelli agendo delicatamente sulla cute. Scopri come puoi mantenere i tuoi capelli nutriti e rivitalizzati.

ico-pid-block

Una linea di trattamento della pediculosi che elimina i pidocchi e agisce delicatamente sulla cute. Con PidBlock trovi tutti i benefici degli estratti vegetali e degli olii essenziali per combattere i pidocchi e tutti i loro sintomi fastidiosi, proteggendo il cuoio capelluto dalle irritazioni e mantenendo la cute ben idratata.